Studenti di Udine: manifestazione in piazza

corso di mosaico

Il giorno venerdì 22 febbraio sarà un giorno importante per molti studenti della provincia di Udine.

Gli studenti, infatti, hanno deciso di scendere in piazza nella mattina di venerdì per far valere le proprie idee e ragioni.

Il tema principale è l’esame di maturità che anche quest’anno lancia una grande grido di ansia e preoccupazione.

L’esame di maturità è un evento molto importante e tutti gli studenti lo temono un po’, anche i più preparati.

Potremo definirlo il primo grande esame della vita prima di tuffarsi verso un nuovo mondo esterno fatto da lavoro e da indipendenza.

D’altronde sono ben noti i numerosi film fatti proprio su questo esame.

Ma qual è il problema di questi esami 2019?

Il volantino della manifestazione fatto dagli studenti cita questa frase: “Tutti in ansia per l’esame? Togliamo la terza prova! Ma così è troppo semplice… pensiamoci un pò…”

In pratica gli studenti si appellano alle nuove riforme lanciate per l’esame di maturità ed i tagli all’istruzione di 3,9 miliardi di euro.

Ora, infatti, vi sarebbe una seconda prova mista con materie distinte fuse in un solo scritto. Insomma una sorta di prova interdisciplinare. Inoltre anche le modalità per l’esame orale sarebbero cambiate.

Gli studenti non hanno apprezzato le nuove riforme e vogliono far sentire la loro voce in piazza.

Venerdì 22 febbraio alle ore 8:30 tutti gli studenti si troveranno in Centro Studi per manifestare e portare le loro ragioni una volta per tutte.

Il Ministero dell’Istruzione ha aperto una sessione nel loro sito ufficiale per rispondere ad eventuali domande e dubbi.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *