Puntualità nei pagamenti? No nel Friuli Venezia Giulia

insieme contro le frodi comunitarie

Il Friuli Venezia Giulia è una regione da sempre molto amata ed apprezzata a livello turistico, e non solo.

I suoi monti, le sue distese verdi, la sua cultura, la sua cucina, sono tutti elementi che rendono la regione unica.

Purtroppo però, anche lei, ha le sue pecche.

Il Friuli Venezia Giulia, infatti, ha vinto la maglia nera del nord est per quanto riguarda la puntualità nei pagamenti delle diverse aziende regionali.

Lo studio sui pagamenti dell’anno appena trascorso, ovvero il 2018, ha fatto risalite il triste dato: il 41,1% dei pagamenti è stato puntuale, mentre l’8,2% il pagamento è avvenuto con oltre 30 giorni di ritardo.

Una percentuale che si aggiudica il primo posto nella classifica delle aziende meno puntuali.

Di certo non è sola il Friuli ad avere una media alta.

Pensate che in Italia solamente una fattura su tre viene pagate entro il tempo di scadenza prestabilito, e una su dieci viene pagate con più di un mese di ritardo.

Dati che fanno capire come l’Italia sia in un circolo vizioso di pagamenti posticipati davvero alto.

Di certo le difficoltà economiche in cui sono moltissime aziende non aiutano.

I motivi del ritardo non sono imputabili a scarso interesse, scarsa organizzazione o scarso impegno nel lavoro. Probabilmente c’è un problema alla base abbastanza importante che dovrebbe essere risolto in qualche modo.

Moltissime le tasse e le fatture da pagare, ma sempre minori gli introiti ed i guadagni.

Le aziende del Friuli sono un chiaro segnale di come sia arrivato il momento di cambiare qualcosa al più presto.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *