Il trasloco con gli animali domestici

trasloco con animali

Il trasloco è un momento stressante anche e soprattutto per gli animali domestici. Se non si impara come traslocare con animali domestici, o semplicemente se non si considera questa problematica, può poi capitare di dover subire “scherzetti” e piccole vendette da parte di cani e gatti, una volta arrivati nella nuova casa.

Esistono fortunatamente delle piccole attività che consentono di diminuire lo stress nel cane e nel gatto, che partono dall’idea di farlo abituare in anticipo alla nuova casa e alle rinnovate condizioni di vita.

Scegliere la nuova casa

Chi ha degli animali in casa di solito lo fa senza doverglielo dire, ma on sempre è così. Può infatti capitare che colti dalla piacevole sensazione del cambio di casa non si faccia attenzione a verificare che effettivamente il nuovo appartamento possieda tutti gli spazi necessari per i nostri amici a 4 zampe. Se abbiamo dei gatti, controlliamo che ci siano una zona della casa dove posizionare in modo comodo e pratico il contenitore con la sabbietta.

Inoltre verifichiamo anche che la casa abbia dello spazio in più, perfetto per un letto imbottito per cani o gatti, o anche per una casetta o una cuccia. Senza queste possibilità la casa sarà certamente troppo stressante per il nostro amico, che non riuscirà a trovare dello spazio dedicato a lui.

L’abitudine alla nuova situazione

Proprio come avviene per noi, anche gli animali domestici sono stressati dalle novità, dalle incognite, dalle esperienze che li portano a fare cose diverse dal solito. Si può tranquillizzare l’animale cercando di portarlo a visitare la nuova casa con un certo anticipo. Ove possibile potremo anche lasciarlo libero di esplorare i vari ambienti, in modo che risultino già conosciuti al momento del trasferimento.

Portiamo con noi anche un oggetto di sua proprietà, come ad esempio un gioco o un materassino imbottito, che lasceremo nella nuova casa, pronto ad accoglierlo nel giorno del trasloco. Questo renderà meno “nuova” la casa in cui il cane o il gatto andranno a vivere e un po’ più conosciuta.

Gli spazi all’aperto

Anche il giardino va visitato in anticipo, con il cane potremo anche fare una passeggiata nel nuovo vicinato, alla ricerca di un parco, possibilmente con un’area cani dove poter correre senza problemi. L’intento è quello di rendere maggiormente familiare questa zona, per limitare lo stressa da trasferimento.

Gli animali di altro genere

c’è anche chi possiede altri animali rispetto a cane e gatto, come ad esempio pesci, tartarughe, furetti o pappagalli. Per quanto riguarda animali da compagnia come cane e gatto, quindi furetti, pappagalli, conigli e così via, l’atteggiamento dovrà essere lo stesso che con gli amici a 4 zampe; portiamo il nostro animale da compagnia a vedere la nuova casa, magari anche più di una volta.

I pesci non soffriranno del trasferimento in una nuova posizione, ricordiamoci però che serve fare molta attenzione nello spostare l’acquario, che ovviamente andrà svuotato. Se possibile chiediamo ad un negozio di acquari di conservarci i pesci, e magari anche gli allestimenti, fino a trasloco avvenuto. Avremo così una vasca completamente vuota, più facile da trasferire.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *