Maltempo: fondi economici importanti

La cascata delle Marmore

Il maltempo nella regione del Friuli Venezia Giulia ha lasciato segni non poco importanti.

Gli ultimi anni sono stati molto pesanti per la regione che si è vista più volte costretta ad affrontare forti piogge, nubifragi, allagamenti ed alluvioni.

Il Friuli, però, è famoso per la sua grande forza e tenacia e non si è mai arreso di fronte a nessuna difficoltà.

Nella giornata di ieri è successo qualcosa di importante: il vicepresidente del Friuli, ovvero Riccardo Riccardi, ha firmato un decreto appositamente scritto per l’emergenza maltempo.

Il decreto afferma che sono stati stanziati dal Consiglio dei Ministri della regione ben 6,5 milioni per far fronte alle esigenze primarie e secondarie dovute dal maltempo.

Ma come verranno usati questi soldi?

Gli interventi prioritari sono senza ombra di dubbio i seguenti:

  • sghiaiamento del torrente Degano
  • sghiaiamento del torrente Cellina
  • ripristino della soglia erosa del torrente But
  • rispristino e sistemazione del torrente Cimoliana

Queste le quattro priorità che la regione si è imposta con i primi fondi.

La volontà è quella di riportare le zone maggiormente colpite dal maltempo alla loro normalità e togliere cosi la paura che ogni cittadino ha quando vede previsioni del tempo non molto favorevoli.

La regione Friuli non si è mai fermata e questo aiuto economico darà la svolta decisiva nei loro diversi lavori ed opere per la salvaguardia del territorio.

Ora non ci resta che aspettare l’inizio dei lavori e vedere i loro frutti sul campo.

Una regione più sicura è una regione più serena sotto moltissimi aspetti.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *