Friuli: servono più pediatri

Il settore dell’infanzia è davvero vastissimo. Molti gli specialisti che entrano in questo ramo e sono, oltrettutto, davvero necessari per la salvaguardia dei nostri bambini.

Lo svliluppo e la crescita è una fase molto delicata che spesso necessita di aiuto e sostegno.

In Friuli Venezia Giulia sono davvero moltissime le strutture ed i reparti aperti ed organizzati per far frotne a qualsiasi evenzienza medica dei bambini della regione, e non solo.

Il Friuli Occidentale, però, deve far fronte ad una grande mancanza di specialisti.

Sembra, infatti, che indirizzo universitario volto al settore pediatrico sia sempre meno frequentato e scelto dai diversi giovani che si apprestano a studiare. La conseguenza, quindi, è che si crea una grande differenza tra posti di lavoro in pediatria e domande.

Questa situazione è stata notata anche dai cittadini della zona, i quali hanno anche presentato una petizione firmata in cui si richiede un maggior numero di medici nel settore pediatrico.

Sempre meno i pediatri tra cui poter scegleire al momento della nascita del figlio, con la cosneguenza che le liste di attesa sono lunghissime ed un sovraccarico per i pediatri in servizio.

Stessa cosa anche per gli opsadali, che hanno un numero di specialisti limitato portando a lunghe attese per una visita e controllo.

Una situazione non facile che deve avere una soluzione al più presto.

L’alternativa sarebbe quella di chiudere alcune pediatrie così da concentrare i diversi pediatri in meno luoghi e creare cosi un servizio più efficiente e veloce.

Ma davvero l’unica soluzione fattibile è la chiusura? Non ci resta che attendere altre notizie a riguardo.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *