Udine, Divieto di accesso ai centri urbani con prescrizioni

polizia

E’ il primo caso di applicazione in questa provincia del Divieto di acceso ai centri urbani con prescrizioni nei confronti di un ragazzo di 22 anni, residente in un comune della Carnia, con provvedimento notificato il 24 febbraio da parte dei poliziotti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Tolmezzo.  Si tratta di un provvedimento che per la prima volta è stato emesso dal Questore di Udine ai sensi dell’art. 13 del Decreto Legge n. 14 del 20 febbraio 2017, in riferimento a quanto avvenuto nella stazione delle autocorriere di Tolmezzo e dopo che tutte le altre misure non erano state sufficienti a tutelare la zona dalle condotte del giovane, recentemente condannato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.

Il divieto riguarda l’accesso e lo stazionamento nella stazione delle autocorriere di Tolmezzo, nell’esercizio pubblico posto all’interno e in quelli posti nelle immediate vicinanze dello stesso nel raggio di novanta metri, in un’area delimitata dalle vie Divisione Garibaldi, via Carnia Libera 1944, via Piave e Piazza Sandro Pertini ed ha la durata di 2 anni. Inoltre, al ragazzo è stato imposto l’obbligo di permanere nella propria dimora dalle ore 22,00 alle ore 06,00, nonché il divieto di allontanarsi dal comune di residenza senza preventiva autorizzazione scritta e infine l’obbligo di comparire presso la polizia giudiziaria competente per territorio tutti i giorni feriali tra le ore 09,00 e le 12,00.

In caso di violazione, a meno che questa costituisca reato, è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 10.000 a euro 40.000 e la sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno. Le prescrizioni contenute nel provvedimento sono già state convalidate dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Udine. Il Commissariato di P.S. di Tolmezzo e la Polizia Locale avevano recentemente segnalato il destinatario del Divieto anche per gli allontanamenti dal centro urbano, che in caso di reiterazione consentono al Questore di adottare quello che comunemente viene chiamato Daspo Urbano.

Il Questore di Udine ha in ogni caso adottato una concreta ed efficace misura per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché di altri reati nella stazione autocorriere di Tolmezzo, costantemente pattugliata da parte delle volanti del Commissariato di P.S. di Tolmezzo e dalle altre forze dell’ordine. Se si verificheranno ulteriori episodi la Divisione Anticrimine della Questura e il Commissariato di P.S. di Tolmezzo sono pronti ad applicare tali misure anche ad altri.

Fonte: Questura di Udine

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *