Trieste, Denunciato un afghano e alcuni furti

polizia

Ieri notte la Polizia di Stato ha denunciato perché inottemperante al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Trieste il cittadino afghano T.Y., nato nel 1996. Una Volante era intervenuta in Scala Santa per una lite e ha identificato lo straniero. Dagli accertamenti effettuati è emersa questa sua inottemperanza.

Nelle notti di questo fine settimana, inoltre, ignoti hanno infranto i finestrini di due autovetture in sosta in via Biasoletto, di una in campo San Luigi e di un’altra in via Felluga mettendone a soqquadro gli abitacoli. Sottratti alcuni effetti personali. Indagini in corso, cosi come per il furto negli uffici di via del Ponticello di una ditta di servizi ecologici. Forzati il cancello carraio d’ingresso e infranta una finestra, i ladri si sono introdotti nell’ufficio e hanno sottratto una cassaforte appoggiata sul pavimento del sottoscala.

Ieri pomeriggio, infine, una ladra si è introdotta all’interno di un appartamento in via Monte Peralba approfittando di una porta finestra aperta. È stata sorpresa dai proprietari che stavano riposando sul divano e che si sono trovati davanti la donna. E’ scappata da dove era entrata dopo aver sottratto un portafoglio dalla borsetta della padrona di casa. Vane le ricerche effettuate in zona da parte di una Volante.

Fonte: Questura di Trieste 

 

 

 

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *