Come impermeabilizzare il tetto con la poliurea

Come impermeabilizzare il tetto

Quando si hanno problemi di infiltrazione e umidità in casa bisogna immediatamente effettuare un’operazione di impermeabilizzazione del tetto. Tra i prodotti più utilizzati per effettuare delle impermeabilizzazioni troviamo la poliurea, che si caratterizza per la sua elasticità, versatilità e resistenza.

L’impermeabilizzazione con poliurea è un’ottima soluzione per risolvere tutte le problematiche legate all’umidità dei soffitti o alle infiltrazioni di acqua. Ci sono due tecniche di applicazione della poliurea da poter utilizzare, la modalità a freddo oppure l’applicazione della poliurea a spruzzo.

La tecnica di applicazione della poliurea a freddo può essere eseguita anche fai-da-te, tuttavia è fortemente sconsigliata per impermeabilizzare un tetto. Si consiglia, infatti, di effettuare un lavoro professionale attraverso la modalità di poliurea a spruzzo, per effettuare un’impermeabilizzazione continua e duratura nel tempo.

In cosa consiste l’impermeabilizzazione con poliurea

La poliurea rappresenta la nuova generazione di prodotti per l’impermeabilizzazione, perché consente la posa del prodotto in modo veloce e con un indurimento quasi immediato, basta aspettare 1 solo minuto. Rappresenta un prodotto con caratteristiche eccellenti, come elasticità e resistenza nel tempo e agli agenti atmosferici o chimici.  Si tratta di un prodotto elastomero totalmente ecologico.

Quando si applica la poliurea a spruzzo bisogna utilizzare uno specifico macchinario denominato Bi-Mixer che provvede a mischiare i due elementi e stendere in modo continuo il prodotto impermeabile sulla superficie, arrivando anche nei punti più nascosti. Quando si utilizza questa tecnica su un tetto, non è necessario rimuovere la superficie già esistente.

L’impermeabilizzazione con poliurea è infatti particolarmente adatta per le superfici, più precisamente è consigliata per i tetti, garage, piscine, terrazzi, balconi, gallerie, viadotti, ponti, canali, dighe, serbatoi e vasche di contenimento, ma anche capannoni industriali o per il rivestimento di macchine industriali.

Le caratteristiche della poliurea

Qui di seguito elencheremo tutte le principali caratteristiche della poliurea:

  • Rapido indurimento con reazione chimica dai 6 secondi fino ad un max di 1 minuto;
  • Altissima elasticità e deformabilità dal 400% fino al 600%;
  • Superficie continua senza giunti con completa assenza di saldature;
  • Elevata resistenza meccanica, chimica, all’abrasione, all’invecchiamento;
  • Pedonabile dopo 60 secondi e carrabile dopo alcuni minuti;
  • Totalmente inodore e non contiene solventi;
  • Nessuna perdita di volume nel tempo;
  • Applicabile su tutti i tipi di superficie già esistenti e senza rimozione.

Quali sono i vantaggi della poliurea

Uno dei principali vantaggi della poliurea è proprio la possibilità di applicazione su vecchi manti come le lamiere, il pvc o le guaine bituminose. Si può applicare la nuova superficie senza rimuovere quella già esistente proprio grazie all’elasticità del prodotto e alla sua capacità di fare da ponte sulle fessure, permettendo alla nuova superficie di allungarsi senza rompersi.

L’elasticità, unita alla continuità e all’assenza di saldature permettono di fornire un rivestimento impermeabile efficace, in grado di risolvere tutti i problemi legati alle infiltrazioni d’acqua o causate dalle intemperie.

Un altro vantaggio che caratterizza questo prodotto è il mantenimento delle caratteristiche nel tempo, precisamente fino a 25 anni dalla sua applicazione. Una resistenza che supera i limiti dei sistemi prefabbricati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *