Udine, Denunciato un imprenditore: camini non autorizzati ed illecito stoccaggio di rifiuti pericolosi

assenteismo a trieste
Il monitoraggio delle aziende volto a scongiurare rischi per l’ambiente condotto dal NOE Carabinieri di Udine ha fornito nuovi e tangibili risultati.

Nel febbraio scorso i militari dell’Arma impegnati nel delicato settore delle indagini ambientali, presso un’azienda operante nel settore dell’assemblaggio della componentistica informatica, hanno condotto un’approfondita ispezione tesa a verificare le modalità di gestione degli impianti e dei rifiuti derivanti dalla lavorazione soprattutto delle sostanze chimiche funzionali allo specifico ciclo produttivo. In quel contesto i Carabinieri del NOE hanno appurato che lo stabilimento era dotato di 3 camini – con la funzione di estromissione dei fumi di produzione all’esterno dello stabilimento – privi delle previste autorizzazioni ambientali alle immissioni di fumi in atmosfera. Inoltre, durante le verifiche i militari dell’Arma hanno rinvenuto circa 80 mc di rifiuti speciali stoccati illecitamente in un vano esterno allo stabilimento da oltre un anno, costituendo grave rischio per l’ambiente circostante.

Le risultanze emerse, compendiate in un’articolata informativa di reato alla Procura della Repubblica di Udine che ha assunto il coordinamento delle indagini, hanno consentito l’emissione di un decreto di sequestro tanto sui camini quanto sui rifiuti pericolosi illecitamente stoccati.

Il sequestro è stato eseguito dai Carabinieri del NOE di Udine, i quali hanno denunciato in stato di libertà il rappresentante legale della società per i reati ambientali di gestione illecita sia di rifiuti e che di impianti.

Fonte: Comando Provinciale di Udine

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *