Trieste, Lunedì dello Schmidl: Camerata Potemkin

Lunedì 6 maggio, con inizio alle ore 17.30, nella Sala “Bobi Bazlen” di Palazzo Gopcevich, via Rossini 4, il cartellone dei Lunedì dello Schmidl propone il secondo di due concerti nati dalla passione e dalla sollecitazione dell’Orchestra da Camera Giovanile “Camerata Potemkin”, accreditata al PAG – Progetto Area Giovani del Comune di Trieste.
Formata da alcuni tra i migliori studenti e diplomati del Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste e Conservatorio di Musica “Jacopo Tomadini” di Udine, la Camerata Potemkin è un organismo autonomo che svolge attività sia orchestrale che cameristica. I suoi giovani componenti hanno tra i 16 e i 30 anni d’età e provengono da diversi angoli della nostra regione, proponendosi come solido esempio di integrazione tra diverse comunità del territorio quali l’italiana, la slovena e la serba, nel segno della musica, linguaggio universale, veicolo di pace e di accrescimento culturale. La Camerata Potemkin ha suonato in Friuli-Venezia Giulia e in Istria. Viene diretta da uno studente tra studenti, Elia Grigolon.

Ettore Pelaschiar e Vanja Zuliani, rispettivamente Primo Clarinetto e Spalla della “Camerata”, insieme al pianista Max Zuliani, daranno vita per questo concerto ad un programma che comprende: la Sonata per violino e pianoforte di Leoš Janáček, «Elegia e Burlesca» per clarinetto solo di Pietro Damiani e un adattamento per pianoforte, clarinetto e violino dell’«Histoire du soldat» di Igor Stravinskij, con la partecipazione degli attori Pierluca Campajola nelle vesti del Narratore e del Diavolo e Esubalew de Gironcoli nelle vesti del Soldato.

L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Fonte: Comune di Trieste

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *