Finalmente arresto a Maniago lo spacciatore dei teenager

Era ottobre quando cominciò un0indagine molto importante che aveva come obiettivo quello di trovare ed arrestare la persona che da tempo forniva di diverse droghe i giovani di Maniago e contorni.

L’indagine era partita da quando, in una mattina di inizio autunno che sembrava come tutte le altre, i carabinieri avevano trovato due giovani sedicenni con dell’hashish in tasca.

Droga pesante quindi, che non dovrebbe mai essere in tasca di nessuno, tanto meno di due minorenni.

Quello fu il campanello di allarme che permise poi di trovare molti altri giovani studenti con droga nei loro zaini.

Insomma, c’era una persona che spacciava droga e lo facevo principalmente con i teenager.

Finalmente dopo tanta ricerca ecco che Syed Seerat è stato arrestato.

Si tratta di un richiedente asilo politico di soli 31 anni che vive da qualche tempo presso la casa di accoglienza della zona di Maniago.

Oltre 50 i giovani che si procuravano la droga da lui ed aveva quindi un giro assai grande.

Aveva tutta una sua tecnica in cui oltre che a fornire di droga da va anche consigli ed amicizia, un’amicizia volta solo ad adescare ancora più giovani.

Ora è stato arrestato ma purtroppo il numero sempre più alti di giovani che entrano a contatto con la droga è sempre più alto.

Un vero e proprio allarme che deve interessare non solo tutta la regione ma anche tutta la nazione ed il mondo.

Giovani che cercano sempre di più l’euforia e la gioia nel modo sbagliato.

Qualcosa deve necessariamente cambiare a riguardo.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *